021 adempimenti in caso di sciopero

Circ. 21

                                                                              Venezia,  28 settembre  2015  

A TUTTO IL PERSONALE SCOLASTICO

E P.C.

A TUTTI I GENITORI a mezzo Albo Istituzionale e di plesso

oggetto: ADEMPIMENTI IN CASO DI SCIOPERO

Gent.mi Docenti e personale ATA,

 è opportuno ricordare alcune indicazioni operative sui comportamenti da tenere in caso di sciopero del personale scolastico.

In caso di proclamazione di sciopero, che dovrà pervenire al DS almeno 10 giorni prima della data stabilita,  invierò appunto nei plessi la proclamazione dello sciopero inviata dalle Organizzazioni sindacali e due tabelle:

tabella ALLEGATO 1 :  personale scolastico che, volontariamente, indicherà se aderirà o meno allo sciopero. Chi ha rilasciato la dichiarazione volontaria di aderire allo sciopero non può più recedere dalla sua decisione. In tutti gli altri casi vi è la possibilità di decidere il giorno stesso dello sciopero. Tale ALLEGATO 1 deve giungere in segreteria almeno 5 giorni prima della data di effettuazione delle sciopero;

tabella ALLEGATO 2: personale scolastico che firmerà per presa visione della comunicazione dello sciopero.

Viste le adesioni il Dirigente scolastico deciderà l’organizzazione del servizio anche rimodulando l’orario - il servizio scuola è ritenuto servizio minimo essenziale L. 146\90 - e informerà le famiglie come da ALLEGATO 3.

Nel caso in cui il dirigente non ritenga di sospendere il servizio scolastico, o di limitarlo, nelle scuole Primarie e dell'Infanzia, al solo orario antimeridiano, le famiglie verranno avvisate del fatto che non si è in grado di garantire il corretto svolgimento del servizio. Al personale che non aderisca allo sciopero spettano primariamente compiti di vigilanza degli alunni.

Ulteriori e più dettagliate modalità, in caso di sciopero, saranno definite in sede di contrattazione d’Istituto.

La mattina dello sciopero il personale in servizio dovrà:

il Responsabile di plesso o, in sua assenza, l’insegnante con più anzianità di servizio, che non sciopera e che deve essere presente a scuola, come del resto tutti i Docenti, 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni, accoglierà gli alunni e i genitori come tutti gli altri giorni. Verificata la presenza o meno del personale ( il personale docente che non sarà presente 5 minuti prima delle lezioni e che non abbia avvisato la segreteria del ritardo motivato o di altro genere di assenza che non sia lo sciopero, sarà considerato in sciopero) il Responsabile di plesso, sentito il DS, comunicherà alle famiglie l’articolazione del servizio di quel giorno. Poiché al Responsabile di cui

sopra è impossibile sapere se un collega che entra successivamente sciopererà o meno, indicherà alle famiglie l’articolazione del servizio in base al contingente presente appunto nei 5 minuti  prima dell’inizio delle lezioni. L’orario di servizio  del personale docente non scioperante sarà svolto sulla classe o classi di competenza nel rispetto del numero di ore previsto.

Esempio:

se ho le prime due ore in 2°A e le ultime due in 3°A e quindi il mio orario di lavoro è di 4 ore in quel giorno,  e nelle due classi citate il resto degli insegnanti aderisce allo sciopero, il Responsabile  di cui sopra comunicherà alle famiglie di tali classi che la classe 2°A resta a scuola dalle 8.00 alle 10.00 e che la 3°A entra alle 10.00.

Quindi si comunicherà alle famiglie se portare a casa i figli o venire a prenderli ad una certa ora. È solo in quel momento che si deve comunicare alle famiglie se venire a prendere i figli successivamente. Non sono ammessi comportamenti del tipo ‘ Genitori vi telefoneremo alle 11,00 se dovrete venire a prendere i vostri figli alle 12,00’.

Gli insegnanti che saranno in servizio e non avranno la classe devono restare in servizio per tutto il loro orario anche nel pomeriggio e devono comunicare al DS la loro presenza in Istituto senza la classe. Il DS darà disposizioni circa il lavoro da svolgere.

Si ricorda comunque che le  prestazioni da garantire sempre, anche in caso di sciopero, relative all'Istituto sono:

  • lo svolgimento degli esami e degli scrutini finali e degli esami di idoneità;
  • gli adempimenti necessari per assicurare il pagamento degli stipendi e delle pensioni;
  • la vigilanza sui minori durante la refezione, ove funzionante;
  • la vigilanza degli impianti e delle apparecchiature nei casi in cui l’interruzione del funzionamento possa recare danno alle persone o agli apparecchi stessi;