BIENNALE EDUCATIONAL 2016

 

-USCITA DIDATTICA DEGLI ALUNNI DI QUATTRO E CINQUE ANNI AI GIARDINI DELLA BIENNALE

-LABORATORIO PRATICO-CREATIVO intitolato ”LABIRINTI DI ARCHITETTURE".

Il percorso della nostra visita prende avvio dall'istallazione di Pezo Von Ellrichshausen, uno spazio concentrico e labirintico-un nido simbolico- nel quale è stata introdotta e raccontata la storia dell'uccellino brasiliano Joao de barro che costruisce una grotta d'argilla e che ci ha accompagnato per tutta la visita ed il laboratorio.

bie1
GROTTA DI ARGILLA COME L'UCCELLINO BRASILIANO JOAO DE BARRO, PROTAGONISTA DELLA STORIA

 

Durante il percorso ci siamo soffermati con i bambini ad osservare varie opere caratterizzate da particolari suggestioni materiche ( argilla , bambù , mattoni , case verdi ecologiche... ); nella prima fase in laboratorio su un foglio bianco , i bambini hanno realizzato una forma-nido con le cere utilizzando una mascherina di cartoncino e hanno riempito il nido con del pataplume distendendolo come fosse terra , mescolandone così i colori con fantasia.

 

bie3  bie5
 IL NIDO VIENE DECORATO CON IL PATAPLUME COME FOSSE TERRA   UNO SPAZIO CONCENTRICO E LABIRINTICO... UN NIDO SIMBOLICO 

 

Nella seconda fase del laboratorio i bambini hanno fatto gocciolare della tempera liquida sul foglio e muovendolo con le mani facendo correre il colore , hanno creato dei "fiumi di colore"; i fogli messi per terra sul pavimento uno accanto all'altro sembravano un vero e proprio labirinto colorato.

bie2
IL LABORATORIO...REALIZZAZIONE DI UNA FORMA-NIDO SUL FOGLIO,DECORATA CON IL PATAPLUME E TEMPERA LIQUIDA 

L'esperienza vissuta dai nostri bambini è stata una occasione sia per stimolare il desiderio di conoscere e di capire la realtà attraverso anche l'educazione alla cittadinanza ma anche per collegarci al nostro Progetto Accoglienza che quest'anno è dedicato ad una fiaba ambientata in un bosco in cui vive un uccellino ancora implume in cui ritroviamo il concetto di nido e di casa.