AVVISI                                           

CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEI CASI E DELLE ORE DI SOSTEGNO

 

  1. Continuità: ove possibile è stato mantenuto il medesimo docente di sostegno;
  2. Riduzione al minimo possibile dei docenti di sostegno nelle classi, specie in quelle in cui sono inseriti più studenti con disabilità, questo per evitare sovraffollamento e disagi nell’organizzazione dell’orario settimanale;
  3. Copertura dei casi gravi da parte dei docenti di ruolo;
  4. A ciascun docente titolare si attribuisce un caso grave (per la maggior parte del monte ore) unitamente ad un caso medio/lieve, ciò assicura alle famiglie il massimo della professionalità da parte della scuola e permette la copertura contemporanea di almeno due casi garantendo la continuità per il percorso scolastico futuro degli alunni;
  5. A tutti gli studenti certificati con gravità (art.3 comma 3) sono state assegnate 18 ore di sostegno settimanali (secondo i termini di legge), a tutti gli altri sono state conteggiate 4,5 ore settimanali. Si precisa che in quest’ultimi casi, per permettere una corretta ed adeguata costituzione delle cattedre è stato necessario aumentare o diminuire tale rapporto di 4,5 ore, che risulta modificato o “per  eccesso” (5 ore) o “per difetto” (4 ore): si specifica che sono stati favoriti “per eccesso” gli studenti delle classi terze e tutti quegli studenti con disabilità medio/lieve che nei precedenti anni scolastici - per gli stessi motivi - erano stati “sfavoriti”.

Venezia, 17.10.2016

La F.S. Disabilità e Disagio                                                                                  Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Alessandra Robles                                                                                  Prof.re Roberto Baretton

 

Si segnala ai docenti in indirizzo che alle Pagg.8-9 del documento allegato alla presente circolare (nota ministeriale n. 1865 del 10.10.2017), sono specificate le modalità inerenti lo svolgimento delle prove d'esame degli alunni DSA e con disabilita' che nel prossimo mese di giugno sosterranno l'esame di terza media. Fondamentali, in preparazione di tale momento, sono i relativi piani didattici (PDP per gli alunni DSA, PEI per gli studenti con disabilita') di cui ciascuno studente in questione usufruisce durante l'anno scolastico;  per tali motivazioni questi documentivanno redatti con grande attenzione specie nella parte relativa alle modalità di svolgimento delle prove e alla valutazione delle stesse.

Oggetto: nota ministeriale n.1865 del 10.10.2017 per esami terza media 2018 alunni DSA e con disabilita’

Si segnala ai docenti in indirizzo che alle Pagg.8-9 del documento allegato alla presente circolare (nota ministeriale n. 1865 del 10.10.2017), sono specificate le modalità inerenti lo svolgimento delle prove d'esame degli alunni DSA e con disabilita' che nel prossimo mese di giugno sosterranno l'esame di terza media. Fondamentali, in preparazione di tale momento, sono i relativi piani didattici (PDP per gli alunni DSA, PEI per gli studenti con disabilita') di cui ciascuno studente in questione usufruisce durante l'anno scolastico;  per tali motivazioni questi documentivanno redatti con grande attenzione specie nella parte relativa alle modalità di svolgimento delle prove e alla valutazione delle stesse.

MODULO SEGNALAZIONE DIFFICOLTA' AULSS 3 SERENISSIMA